Scuole di specializzazione

Scuole di specializzazione post laurea

SCUOLA SPECIALIZZAZIONE ALIMENTAZIONE ANIMALE
- Direttore: Prof.ssa Serena Calabrò
- Numero di posti: 30
- Durata: 3 anni
- Obiettivi formativi: Lo specializzando prenderà coscienza del ruolo della nutrizione animale nell'esplicazione delle potenzialità genetiche, nel mantenimento e miglioramento del loro stato di salute, nel garantire e migliorare le caratteristiche qualitative dei prodotti di origine animale (o.a.), in modo da poter interagire proficuamente con specialisti di altri settori relativi alle patologie animali, all’ispezione degli alimenti di o.a. e alla dietetica umana.
- Orari anno accademico 2015/2016: Orario 2 anno - Orario 3 anno 


SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN FISIOPATOLOGIA DELLA RIPRODUZIONE


SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN ISPEZIONE DEGLI ALIMENTI DI ORIGINE ANIMALE


SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN MALATTIE INFETTIVE
- Direttore: Prof. Giuseppe Iovane
- Numero di posti: 45
- Durata: 3 anni
- Sito web: assente
- Obiettivi formativi: Finalità della scuola, è di approfondire e aggiornare, attraverso corsi teorici, esercitazioni pratiche e di laboratorio, la preparazione dei laureati in Medicina veterinaria sui regolamenti che disciplinano la lotta alle malattie infettive del bestiame ed i piani di risanamento, alla luce delle nuove conoscenze scientifiche.
Questi, avendo raggiunto una specifica competenza e un'adeguata preparazione in un settore nevralgico della medicina veterinaria saranno pertanto in grado di identificare con maggiore facilità e probabilità le malattie infettive e le antropozoonosi, di provvedere a una idonea profilassi e di applicare drasticamente le norme di polizia veterinaria, così da salvaguardare non solo la vita degli animali ma, indirettamente, anche quella dell'uomo svolgendo, in tal modo, importanti funzioni non solo di ordine zootecnico ma anche di ordine sociale.


SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN SCIENZA E MEDICINA DEGLI ANIMALI DI LABORATORIO

- Direttore: Prof Mario De Felice
- Coordinatore didattico: Prof Paolo de Girolamo
- Numero di posti: 10
- Durata: 3 anni
Obiettivi formativi: La scuola ha l’obiettivo di fornire conoscenze tecniche e competenze professionali che mettano in grado lo specialista di assolvere ai compiti che il D.L.vo 26/2014 attribuisce al Medico Veterinario. Lo specializzando dovrà: 1) approfondire le conoscenze di base di morfo-fisiologia, sistematica, patologia, microbiologia e parassitologia degli animali da laboratorio per la sorveglianza del “microbismo” sia ambientale sia dell’animale in funzione di una corretta igiene dell’ allevamento; 2) approfondire le conoscenze teorico-applicative nel campo della genetica degli animali da laboratorio; 3) acquisire nozioni basilari di biomatematica per una impostazione critica dei protocolli e delle procedure sperimentali; 4) diagnosticare le patologie infettive e non delle specie animali utilizzate a fini scientifici, sia su base clinica sia anatomo-isto-patologica e con l’ausilio di esami di laboratorio per l’individuazione di virus, batteri, parassiti; 5) riconoscere gli stati di sofferenza degli animali ed individuare i comportamenti devianti degli stessi in relazione alle condizioni di stabulazione non idonee per la specie, e intervenire con arricchimenti ambientali consoni.
Lo Specialista in Scienza e Medicina degli Animali da Laboratorio deve aver maturato conoscenze teoriche, scientifiche e professionali nel campo della gestione, benessere e cura degli animali da esperimento. Infatti, con l’attuazione della direttiva 2010/63/UE del Parlamento europeo e del Consiglio del 22 settembre 2010 in materia di protezione degli animali utilizzati a fini scientifici, recepita dal decreto legislativo del 4 marzo 2014, n. 26, è indispensabile e inderogabile che chi opera direttamente, o ha la supervisione della sperimentazione animale, debba avere una formazione scientifica attinente alla gestione, al benessere e al governo dell’animale da esperimento e, soprattutto, alla sua protezione.




SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN TECNOLOGIA E PATOLOGIA DELLE SPECIE AVICOLE, DEL CONIGLIO E DELLA SELVAGGINA
- Direttore: Prof.ssa Lucia Francesca Menna
- Numero di posti: 30
- Durata: 3 anni
- Sito web: www.spacs.unina.it
- Obiettivi formativi: La Scuola ha l'obiettivo di fornire competenze specialistiche e professionalizzanti nei settori della tecnologia e patologia del pollame allevato, del coniglio e degli animali oggetto di interesse faunistico, ivi compresa l’ecopatologia e la gestione della fauna selvatica con particolare riferimento all’inserimento nel Sistema Sanitario Nazionale, nell'Area dell'Igiene degli Allevamenti e delle Produzioni Zootecniche (Area C) - disposizioni dei DM 30 gennaio 1998 e 31 gennaio 1998 (GU nr.37 del 14/02/98).
Lo specialista, quindi, sarà in grado di acquisire competenze, in modo approfondito, sulle malattie infettive e parassitarie dei volatili, dei lagomorfi, degli animali esotici e selvatici, nonché in merito alle tecnopatie nei loro aspetti patogenetici e alle loro ricadute sulla produzione; di applicare le corrette misure manageriali, di biosicurezza e di profilassi vaccinale, e quindi operare nella filiera produttiva per difendere la qualità della produzione della carne e delle uova.



SPECIALIZZAZIONE IN ETOLOGIA APPLICATA AL BENESSERE ANIMALE
- Direttore: Prof. Francesca Ciotola
- Coordinatore: Prof. Luigi Avallone
- Numero di posti: 25
- Durata: 3 anni
- Obiettivi formativi: La scuola è finalizzata alla formazione ed all'aggiornamento di figure professionali esperte nei campi del: comportamento animale, valutazione dei disturbi comportamentali e programmi di terapia assistita con gli animali.