Commissione Paritetica Docenti Studenti

Commissione Paritetica Docenti Studenti

Composizione:
Docenti: Ferrante Maria Carmela, Lucini Carla (presidente), Maiolino Paola, Mastellone Vincenzo
Studenti: Esposito Ivano, Liguori Ludovica, Matera Roberta, Mercaldo Beatrice

Finalità
La CPDS rappresenta un osservatorio permanente della qualità della didattica del Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni Animali (DMVPA). Il suo regolamento è stato approvato dal Consiglio del DMVPA in data 7/4/2020.

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE PARITETICA DOCENTI-STUDENTI DIPARTIMENTO DI MEDICINA VETERINARIA E PRODUZIONI ANIMALI (DMVPA)

Art. 1- Finalità
Il presente Regolamento disciplina le modalità di funzionamento della Commissione Paritetica Docenti Studenti (CPDS) del DMVPA, quale osservatorio permanente delle attività didattiche ai sensi e con le finalità dell’art. 32 dello Statuto dell’Università degli studi di Napoli Federico II e dell’art. 2, comma 2 lettera g) della legge 240/2010.

Art.2- Composizione e durata in carica
La CPDS, secondo il Regolamento del DMVPA, art 17, è composta da quattro docenti, di cui almeno un professore e un ricercatore, e da quattro studenti. I componenti della Commissione sono eletti nell’ambito delle categorie di appartenenza tra i componenti del Consiglio del DMVPA. I componenti della CPDS eleggono nell’ambito dei docenti il Presidente. Gli studenti, in linea con le elezioni nel Consiglio del DMVPA, vengono eletti tra i rappresentanti del Consiglio e durano in carica due anni. I docenti dellla CPDS durano in carica tre anni e possono essere rieletti consecutivamente per una sola volta. Partecipa alle riunioni della Commissione un Segretario con funzioni verbalizzanti individuato tra il personale tecnico-amministrativo.

Art 3 – Funzioni del Presidente
a) Il Presidente convoca almeno cinque volte l’anno la CPDS e ogni volta che si renda necessario o ne facciano richiesta almeno tre membri;
b) La convocazione, contenente l’ordine del giorno, deve essere inviata tramite e-mail almeno con 5 giorni di anticipo. In caso di urgenza, il Presidente può convocare la CPDS con un preavviso di 24 ore;

Art 4 – Riunioni della CPDS
a) Le sedute si svolgono in via ordinaria e/o telematica;
b) Le sedute sono valide quando sia presente la maggioranza dei componenti, con almeno due docenti e due studenti;
c) La CPDS può invitare alle riunioni, per finalità consultative, il Direttore, i Coordinatori dei CdS e i rappresentanti degli studenti di ciascun anno dei corsi di studi, e/o altri docenti/studenti coinvolti nella didattica del DMVPA;
d) La CPDS può costituire gruppi di lavoro per l’analisi e la gestione di specifiche problematiche;
e) Le decisioni sono assunte a maggioranza dei presenti; in caso di parità il voto del Presidente vale il doppio;
f) I verbali sono redatti dal segretario verbalizzante e devono contenere i termini essenziali della discussione. Il verbale viene approvato nella seduta immediatamente successiva o, in caso di necessità, seduta stante;
g) I verbali, firmati dal Presidente e dal Segretario, sono inviati all’Ufficio Organi Collegiali a cura del Segretario verbalizzante.

Art 5 – Competenze della CPDS
a) Provvede a verificare che vengano rispettate le attività didattiche previste dall’ ordinamento Didattico, dal regolamento didattico di Ateneo e dal calendario didattico;
b) Svolge attività di monitoraggio dell’offerta formativa, della qualità della didattica e l’attività di servizio agli studenti da parte dei professori e dei ricercatori;
c) Formula pareri circa la coerenza tra i crediti assegnati alle attività formative e i relativi obiettivi programmati;
d) Valuta statisticamente i risultati dell’apprendimento degli studenti;
e) Tutela I diritti degli studenti e provvede eventualmente a segnalare al Direttore e al Rettore l’avvenuto accertamento d’irregolarità;
f) Tutti I componenti della CPDS, al fine di poter espletare in modo efficace le proprie funzioni, avranno accesso ai seguenti dati:

  • a. Versione integrale della Scheda Unica Annuale, Monitoraggio e Riesame ciclico dei CdS;
  • b. Ulteriori documenti disponibili ritenuti utili all’espletamento delle proprie funzioni;
  • c. Il Presidente avrà accesso ai risultati integrali della rilevazione dell’opinione degli studenti.

g) Formula pareri sull’attivazione e sulla eventuale disattivazione dei CdS;
h) Esprime parere sui regolamenti didattici dei corsi di studio;
i) Esprime parere su ogni altro argomento riguardante la didattica sottoposto dal Direttore, la Giunta e il Consiglio di Dipartimento;
j) Redige una Relazione Annuale secondo il modello fornito dall’Ateneo. La Relazione Annuale viene inviata dal Presidente della commissione tramite email istituzionale all’Ufficio Management della Didattica e dal Segretario tramite protocollo informatico;
k) Redige almeno una volta all’anno una relazione della sua attività da presentare e discutere nel Consiglio di Dipartimento.

Art.6- Approvazione del Regolamento
a) Il presente Regolamento è approvato dal Consiglio del DMVPA ed emanato dal Direttore.
b) La CPDS può deliberare proposte di modifica del presente Regolamento, da sottoporre al Consiglio del DMVPA. Per la deliberazione delle proposte di modifica del presente Regolamento è necessario il voto favorevole di almeno cinque membri della Commissione