News

Protocollo d'intesa tra il Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni Animali e la Questura di Napoli

I cani e i cavalli della Polizia di Stato, impiegati in servizi specifici e nel controllo di determinate aree cittadine, dalla prossima settimana avranno un nuovo centro dove curarsi e poter sostenere eventuali percorsi riabilitativi.

L’assistenza sarà prestata dall’ospedale veterinario della Università Federico II di Napoli in seguito alla stipula di un protocollo d’intesa tra il Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni Animali e la Questura di Napoli.

L’accordo sarà sottoscritto il prossimo mercoledì 27 aprile presso la Sala “Paracuollo” del CEN - Centro Elettronico Nazionale della Polizia di Stato all’interno del Real Bosco di Capodimonte. Successivamente, nei giardini antistanti la sede del Reparto a Cavallo della Polizia di Stato, si discuterà del tema “La gestione e cura degli animali in forza alla Polizia di Stato di Napoli”. L’incontro moderato dal prof. Paolo Ciaramella, direttore del corso di laurea in Medicina Veterinaria, sarà aperto dai saluti del Questore di Napoli Alessandro Giuliano e da quelli del prof. Aniello Anastasio, Direttore del Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni Animali.

Interverranno la prof.ssa Danila D’Angelo, titolare dell’insegnamento di Etologia e Benessere Animale, parlerà de “La mente del cane: emozioni e motivazioni” e la dott.ssa Francesca Fava, Dirigente dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico (articolazione all’interno della quale operano i reparti a cavallo e le unità cinofile), che illustrerà le attività svolte dagli animali della Polizia di Stato.