Seminari

Seminario sugli Interventi Assistiti dagli Animali (IAA)

Martedì 26 novembre 2019, alle ore 14.00 presso l'Aula Clinica Medica del Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni Animali, sito in via Delpino 1 a Napoli, si terrà l'incontro dal titolo "Seminario sugli Interventi Assistiti dagli Animali (IAA)".

Introdotta dalla Prof.ssa L. Francesca Menna, l'iniziativa vedrà gli interventi di:

• Prof.ssa Paola Albertazzi, Dirigente scolastico dell’Istituto Superiore Statale Gentileschi
• Dott. Giuseppe Ceparano, Psicologo Referente Centro Kidney
• Dott.ssa Margherita Todisco, Medico Veterinario Comporta-mentalista Zooterapeuta
• Dott.ssa Alessia Amato, Medico Veterinario Zooterapeuta

INTERVENTI ASSISTITI DAGLI ANIMALI
Il Modello Federiciano di IAA in ambito sanitario si fonda su 3 prin-cipi: Responsabilità, Alterità, gli IAA sono Processi dinamici.
L’animale non è “utile” è un’alterità! Cosa vuol dire? Vuol dire che viene coin-volto con l’autorevolezza di un altro essere vivente a cui si riconosce una com-petenza attiva derivata dal suo processo di attaccamento, dall’etogramma di specie e dall’archetipo che rappresenta, così è visto e coinvolto come alleato all’interno di un setting.

IL RUOLO DEL MEDICO VETERINARIO
Il Medico Veterinario Zooterapeuta è un medico veterinario esperto nella relazione d’aiuto. È una figura professionale innovativa con formazione interdisciplinare, in grado di lavorare alla relazione d’aiuto mettendo in campo le competenze tipiche della sua professione (capacità di screening, pensiero allenato alla diagnosi differenziale in tempo reale, lettura comportamentale del cane etc.) e altre apprese nella formazione per abilitarlo alla relazione d’aiuto (capacità empatiche realizzando la giusta distanza dal paziente, riconoscimento delle proprie risonanze emotive etc.). Inoltre, egli può interfacciarsi in una relazione di cura con l’esperto delle dinamiche umane e fare da ponte con l’animale. È per legge il garante della relazione interspecifica e del rischio zoonosico e della sicurezza della cura (Codice deontologico art 1., art. 17; art. 2236 del Codice Civile; D.Lgs. 81/08 Testo unico in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro; Legge n. 24/2017 (Gelli-Bianco) Disposizioni in materia di sicurezza delle cure e della persona assistita, nonché in materia di responsabilità professionale degli esercenti le professioni sanitarie). Solo sapendo stare in una relazione d’aiuto con piena presenza e competenza potrà offrire al proprio animale quella sicurezza che gli consentirà una relazione equilibrata e la possibilità di esprimersi, e mettere in atto la sua competenza.