Medicina Veterinaria

Sbocchi professionali MV

I possibili sbocchi professionali del laureato magistrale fanno riferimento alle informazioni ricevute durante il percorso universitario e sono classificabili nella classe ISTAT (gruppo e classe: specialisti nelle scienze della vita; categoria e professione: veterinari ed assimilati); l'accesso alla professione presuppone, per la gran parte dei settori occupazionali, l'abilitazione mediante il superamento dell'esame di Stato. La collocazione occupazionale fa riferimento, in primo luogo, alle aree funzionali veterinarie (sanità animale, alimenti, ambiente e benessere animale) del Servizio Sanitario Nazionale, previa acquisizione degli idonei titoli di specializzazione, sia nelle aziende sanitarie locali, sia negli istituti zooprofilattici sperimentali.

I laureati in Medicina Veterinaria, previo superamento dell'esame di Stato e iscrizione all'Albo professionale, possono:

1. svolgere la libera professione di Medico Veterinario presso aziende, strutture ambulatoriali, cliniche, laboratori di analisi e ospedali veterinari; possono, altresì,

2. accedere a: corsi di dottorato di ricerca, scuole di specializzazione, corsi di perfezionamento, master di I e II livello, assegni di ricerca, borse di studio post-laurea;

3. potranno inserirsi al Servizio Sanitario Nazionale sia in convenzione, come liberi professionisti, che in organico, come dirigente veterinario;

4. possono accedere a: Servizio Veterinario Militare, Istituto Superiore di Sanità, Istituti Zooprofilattici Sperimentali, CNR, organizzazioni nazionali e internazionali dei settori della sanità e dell'agro-alimentare;

5. possono svolgere attività di consulenza anche con mansioni di responsabilità in aziende farmaceutiche e assimilate, stabilimenti di produzione, trasformazione, conservazione e distribuzione degli alimenti.