Medicina Veterinaria

Corso di Laurea in Medicina Veterinaria

Scheda del Corso

Classe delle Lauree Magistrali a ciclo unico in Medicina Veterinaria (LM-42).
Numero Crediti Formativi Universitari necessari per conseguire la Laurea Magistrale: 300 CFU.
Durata del corso: 5 anni.
Requisito di ammissione: Diploma di Scuola Secondaria Superiore.
Accesso al corso: il corso è a numero programmato.

Il Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Medicina Veterinaria ha la durata di 5 anni e prevede l’acquisizione di 300 crediti formativi universitari (CFU) articolati in 29 esami da un numero variabile da 5 a 13 CFU, 12 CFU di attività formative a scelta dello studente e 30 CFU di tirocinio pratico. Il percorso formativo è completato da una prova finale di 10 CFU dedicati alla prova di laurea finale. Al termine degli studi, dopo aver acquisito i 300 crediti formativi, allo studente viene conferito il titolo avente valore legale di Dottore in medicina Veterinaria. Il Corso di Laurea dà accesso ai Master di secondo livello, alle Scuole di specializzazione di area Veterinaria e ai Dottorati di ricerca.

REQUISITI DI ACCESSO: Il corso di studio adotta un numero programmato di studenti stabilito dal Ministero e le modalità di svolgimento della selezione sono resi pubblici ogni anno con il bando di concorso. Per essere ammessi alla selezione è necessario il possesso di Diploma di scuola media superiore di durata quinquennale o altro titolo di studio conseguito all'estero riconosciuto idoneo

OBIETTIVI FORMATIVI: Gli obiettivi formativi del corso di studio vengono raggiunti mediante corsi teorici, attività pratica e di tirocinio svolti secondo modalità certificate dall'European Association of Establishments for Veterinary Education (EAEVE). Tale approccio d'insegnamento garantisce al laureato di acquisire le conoscenze teoriche e pratiche necessarie all'esercizio della professione medico veterinaria in tutte le sue sfaccettature quali:

  • la clinica degli animali da reddito e da compagnia e dei selvatici 
  • la sorveglianza epidemiologica del territorio
  • il controllo delle derrate di origine animale, al fine di garantirne la salubrità per la sicurezza dell'uomo
  • il benessere animale
  • la gestione produttiva e riproduttiva delle specie allevate
  • l'alimentazione animale volta alla produzione di alimenti con spiccate caratteristiche nutraceutiche e al contenimento dell'inquinamento nell'ambito di un'agricoltura sostenibile

Il laureato in Medicina Veterinaria avrà inoltre competenze volte alla salvaguardia delle specie in via di estinzione e di quelle che fungono da sentinelle ambientali.